Home LaccoNews Cronaca Lacco Ameno: Sbancamento con riempimento sistematico della Cava del Monaco
14 | 10 | 2019
Isole News
Piemonte News
Friuli Venezia Giulia News
Trentino AltoAdige News
Abruzzo News
Umbria News
Liguria News
Lombardia News
Toscana News
Veneto News
Emilia Romagna News
Marche News
Campania News
Lazio News
Puglia News
World News
Ricerche Storiche
Annunci Gratuiti
Music Story
OnLine
 2691 visitatori online
Web Link
Newsflash Napoli

Napoli: Serie b2 maschile girone g

Esordio vincente per il Rione Terra Pozzuoli Volley che espugna il campo della Virtus Tricase Volley nella prima di campionato di serie B2. La squadra di coach Costantino Cirillo è stata fin dall'inizio attenta e non ha lasciato scampo agli avversari determinata di centrare il successo. L'1-3 come risultato finale lascia ben intendere cosa i gialloblù hanno speso sul parquet in terra pugliese. Il primo set è equilibrato con il Rione Terra che riesce a mettere a terra nel finale i punti decisivi vincendolo per 21-25.

Newsflash Ischia

Ischia: Per la prima volta all'isola d'ischia il servizio di Ischiawifi internet e telefonia Voip 24/24. Call Center 19301328

Ischia Wifi è un servizio di connettività Internet e telefonia VoIP, messo a disposizione dell’utenza tramite WADSL (Wireless ADSL). L'azienda nasce da un accurato studio ed esperienza del mercato wireless in tutti i suoi aspetti più ragionevolmente conosciuti come la diffusione di Internet ad alta velocità (banda larga) in ambienti circoscritti che siano aperti, come valli, comuni o intere città, oppure per ambiti più ristretti come piazze, locali, attività ricettive e commerciali fino ad arrivare a fornire un servizio di tipo residenziale con inclusa telefonia VoIP.

Newsflash Capri

Capri: Capri watch, domani a Napoli cocktail con Veronica Maya per Millefiori triplo brindisi per il brand che inaugura cosi' il primo flagship store partenopeo

Triplo brindisi per Capri Watch domani sera a Napoli con Veronica Maya, testimonial femminile del brand e madrina dell’evento con cui l’azienda di orologeria glamour in un colpo solo festeggerà con i suoi fedelissimi il Natale ormai alle porte, certo, ma anche due eventi molto attesi da tutti i suoi fan: l’inaugurazione del primo flagship store partenopeo, in piena via Filangieri, e la presentazione in anteprima della nuovissima collezione “Millefiori” con cui l’azienda intende accompagnare le ore dei trend addicted internazionali per tutto il 2015.

Newsflash Casamicciola

Casamicciola: Sabato 5 luglio 2014 alle ore 11 al Capricho de Calise in Piazza Marina di Casamicciola Terme, su invito del Sindaco Giovan Battista Castagna

si incontreranno i Sindaci dei Comuni delle isole Ischia,Procida e Capri
ed il Sindaco di Napoli, nella qualità di prossimo Sindaco dell’Area Metropolitana,
per confrontarsi sul da farsi per dare assetto e dignità al trasporto marittimo.

Newsflash Roma

Roma: Vasto Film Fest XX edizione

Mercoledì 5 agosto 2015 – ore 11
Centro Sperimentale di Cinematografia - Cineteca Nazionale
Via Tuscolana 1524, 00173 Roma
Interverranno:
Luciano Lapenna – Sindaco Comune di Vasto
Vincenzo Sputore - Vice sindaco e Assessore con delega al turismo e cultura Comune di Vasto
Michele D’Annunzio – Dirigente settore turismo e cultura Comune di Vasto
Marcello Foti - Direttore Generale del Centro Sperimentale di Cinematografia
Gabriele Antinolfi - Direttore Cineteca Nazionale
Daniela Poggi – Conduttrice Vasto Film Fest
Stefano Sabelli – Direttore artistico Vasto Film Fest

Isola News

Forio: Alle Votazioni ... ecco le liste

Forio: Alle Votazioni ... 20 Liste presentate a Forio !!!

Sono nove le liste a sostegno della candidatura a sindaco di Forio di Francesco Del Deo

Leggi tutto...
Lacco Ameno: Sbancamento con riempimento sistematico della Cava del Monaco PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
LaccoNews - Cronaca
Scritto da Ida Trofa   
Lunedì 22 Febbraio 2010 08:34

Lacco Ameno: Sbancamento con riempimento sistematico della Cava del Monaco

Un isola nel fango:Le tragedie e la storia fatta di dolore non insegna.
Il fatto si sta registrando in località Salatino al Fango. Gli autori puntano il dito anche il comune l’ha fatto e nessuno ha detto niente. Andiamo bene!
Le immagini della montagna che si sbriciola a Maierato, il paese di San Fratello in Sicilia che scivola a valle, migliaia di persone sfollate.

La cronaca di questi giorni risolleva il problema delle frane e del dissesto del territorio italiano. Ma non spaventa i “criminali” dell’ambiente. I folli che senza pensarci su più di una volta tolgono  o credono di farlo il pericolo dal proprio uscio e lo mettono sulla testa degli altri. A Lacco Ameno a poco meno di 100 metri dalle rovine della prima casa di necessità abbattuta, “ignoti” stanno effettuando un escavo dalla Cava del Monaco in zona Salatino, riempita in tempi non sospetti con materiali di risulta da attività edilizia, forse dagli stessi “ignoti”. Il materiale rimosso viene con nonchalance poco sotto oltre la strada che taglia in due l’alveo della cava. Viene sversato senza considerare il pericolo a cui si espongono gli altri cittadini sulle teste di migliaia di persone ostruendo il canale di deflusso naturale. Gravemente compromesse anche le storiche fosse del Fango dove v’erano gli antichi depositi che han fatto la fortuna del paese. Forse, memori di quello che accaduto a Casamicciola non meno di due mesi fa e vedendo cosa accade in Italia, lo si fa con egoismo ed indifferenza per gli altri, lo si fa con disprezzo della vita altrui visto che per salvare la propria casa si libera il proprio uscio otturando quello di mille altri. Siamo andati sul posto per vedere se davvero fosse possibile tutto ciò e abbiamo fotografato un’assurda verità apprendendo dalla bocca di uno degli esecutori una verità ancor più grave: “Venite a fotografare adesso che stiamo lavorando noi. Ma fino a qualche giorno fa che il comune di Lacco Ameno stava qua e buttava tutta la terra giù, non venivate. Perché non andate al comune e chiedete, che venite a fare qua”. Certo se è vero ciò che afferma l’uomo, e non abbiamo motivo di dubitarne, siamo davvero dinanzi all’incoscienza ed al governo della cosa pubblica non a tutela della pubblica e privata incolumità e salute, ma nella sistematica ed organizzata distruzione della stessa.  Evidentemente le tragedie di questi tempi son viste come utile e comoda passerella elettorale, come succulenta e ghiotta prospettiva di appalti e guadagni! Di questi tempi davvero tutto è possibile!  Forse sarebbe il caso che qualcuno accendesse il cervello per capire che se l’alveo è tutto otturato, e già sotto l’adduzione con la Borbonica è occupata da manufatti, l’acqua che scorre non passa. Ed allora? Allora rischiamo una nuova Casamicciola,se tutto va ben, forse si ha ancora bisogno di provare…per credere.

SPERIAMO CHE UN PO’ DI DATI SERVANO AD APRIRE UNO SPIRAGLIO DI SALVEZZA

Sono circa 470mila i fenomeni franosi registrati in Italia negli ultimi 50 anni, per un totale di circa 20mila kmq, pari al 6,6% dell'intero territorio nazionale. Il dissesto colpisce quasi il 70% dei comuni: 5.596 su un totale di 8.101. Sono gli ultimi dati disponibili sul fenomeno frane contenuti nel Rapporto sulle frane in Italia, (ex Apat, ora Istituto superiore per la protezione dell'ambiente). Ma uno dei dati più significativi è quello diffuso dal Wwf e che riguarda una delle regioni più colpite, la Calabria, dove in una settimana sono state registrate 200 frane.

Questi i numeri che fotografano una vera emergenza nazionale:

- Numeri: 470 mila frane in 50 anni; 70% comuni colpiti da dissesto pari a 5.596 comuni su un totale di 8.101; 20.000 Km2 pari al 6,6% dell'intero territorio nazionale;

- Aree più colpite: le province con più elevato indice di franosità, ovvero il rapporto fra l'area in frana e il territorio totale, in Italia sono Sondrio, Lecco, Chieti, Pesaro e Urbino, Ancona;

- Pericolo: le frane statisticamente, rappresentano dopo i terremoti, le calamità naturali che causano il maggior numero di vittime e danni a centri abitati, infrastrutture, beni ambientali, storici e culturali. Quelle che si muovono più velocemente, come i crolli e le colate rapide di fango e detriti, oltre a quelle che coinvolgono ingenti volumi di roccia o terreno, causano i danni più ingenti;

- Eventi più gravi: dal secondo dopoguerra ad oggi gli eventi che hanno causato più danni sono stati la crisi idrogeologica nel Salernitano dell'ottobre del 1954, la catastrofe del Vajont dell'ottobre del 1963 e la frana in Val di Stava del luglio del 1985, rispettivamente con 297, 1917 e 269 morti; le colate rapide del 5 maggio del 1998 a Sarno, Quindici, Bracigliano, Siano e a S.Felice a Cancello con 153 morti. Complessivamente le vittime di eventi franosi sono stati più di 2.500 in mezzo secolo: una media superiore ai 4 morti al mese.

- Edifici a rischio: secondo uno studio Legambiente-Protezione Civile svolto su 550 comuni tra quelli classificati a "elevato rischio idrogeologico", in 9 comuni su dieci ci sono abitazioni costruite in aree a rischio (ma in Campania e Calabria si raggiunge il 100%) mentre in 5 su dieci sono in zone pericolose anche gli insediamenti industriali.

Commenti
Nuovo Cerca RSS
Commenta
Nome:
Email:
 
Website:
Titolo:
UBBCode:
[b] [i] [u] [url] [quote] [code] [img] 
 
 
:angry::0:confused::cheer:B):evil::silly::dry::lol::kiss::D:pinch:
:(:shock::X:side::):P:unsure::woohoo::huh::whistle:;):s
:!::?::idea::arrow:
 

3.26 Copyright (C) 2008 Compojoom.com / Copyright (C) 2007 Alain Georgette / Copyright (C) 2006 Frantisek Hliva. All rights reserved."

Ultimo aggiornamento Lunedì 01 Ottobre 2012 20:59
 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Journalist Blogs - BlogCatalog Blog Directory

 

Ulti Clocks content
Cerca nel sito
Ultimi Eventi
Eventi
<<  Ottobre 2019  >>
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
Cronaca News
Economia News
Politica News
Mondo News
Musica News
FotoGallery
Archivio